Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘malinconia’

Eccomi di nuovo qui. Non ho scritto molto in questa ultima settimana perchè mi sono goduta gli ultimi giorni di compagnia dei  mie figli.

Il cucciolo era ritornato a casa per qualche giorno ed ora è ripartito. Questa volta è stato difficile vederlo andare via…devo ammettere che è stata più dura della volta scorsa. Alla stazione mi sono salite le lacrime agli occhi vedendolo salire sul treno però…però ho tenuto duro e l’ho lasciato partire sereno.

Il giorno del suo ritorno a casa, disfando la valigia, ho trovato in mezzo alle magliette da lavare, un foglio con  scritte le sue impressioni sulla sua nuova esperienza; ad un certo punto del foglio ho letto questa frase : “…mi manca la mia famiglia, ora che sono veramente lontano da loro mi rendo conto che mi mancano davvero molto : la mia sorellina, la mia mamma, il mio papà e la mia nonna…tutti,io li amo davvero tantissimo…” ecco…queste parole di mio figlio non mi hanno stupita perchè lui è una persona dolcissima e dalla grande sensibilità però mi sono davvero commossa molto a leggerle e, conoscendolo, so che quel foglio è stato lasciato lì di proposito, apposta per essere letto.

Sovente abbiamo comunicato scrivendoci, anche dei semplici sms…sovente alla sera, dalla sua camera, mi ha mandato un messaggino con su scritto “tvb”.

Ora   partirà per l’università  anche “la sorellina” che mi è stata davvero di grande conforto e di grande aiuto, soprattutto nei giorni non proprio facili che abbiamo passato a Parigi, perchè ormai è davvero una piccola donna, forte e determinata.

Sarà molto bello ritrovarsi, tra qualche settimana, tutti insieme!

Annunci

Read Full Post »

Eccomi qui a scrivere dopo una giornata di bricolage e giardinaggio, dopo la pioggia battente dei giorni scorsi oggi si è fatto vedere un pò di sole e così è tornata la voglia di stare all’aria aperta.

Ora sono in casa e  tutto il silenzio che mi avvolge mi fa riflettere,…mia figlia è partita per l’università, mio figlio è uscito un attimo, mio marito gioca con il cagnone e io penso a quanto sarà silenziosa questa casa fra qualche mese quando rimarremo mio marito ed io e i nostri figli saranno entrambi lontani.

In questi giorni la famiglia era al gran completo e la casa riecheggiava delle voci e delle risate, delle chiacchiere e dei discorsi di tutti…ora ho un pò di malinconia perchè penso che, nei prossimi mesi, partirà anche mio figlio per frequentare l’università e quindi la casa sarà sempre piuttosto silenziosa.

Ma i cuccioli crescono e bisogna abituarsi a lasciarli andare!

Mio marito, lo schnauzerone ed io ci faremo buona compagnia e quando la famiglia si riunirà sarà una grande festa!

Read Full Post »

Questo pomeriggio sono stata al liceo di mio figlio per l’ultimo colloquio con gli insegnanti.

E’ l’ultimo colloquio dell’anno e, per noi, l’ultimo in assoluto in quanto a giugno ci sarà la maturità e poi, anche per Fabri, sarà finito il periodo delle superiori.

Si aspetta sempre con ansia la fine dell’ultimo anno scolastico, ci sono gli esami, c’è la scelta dell’università, ci sono importanti decisioni da prendere e quindi non si vede l’ora che finisca…

Oggi però quando ho salutato gli insegnanti mi sono resa conto che sta terminando un altro periodo importante della vita di mio figlio, che davvero dal prossimo settembre cambieranno molte cose…che non ci saranno i soliti ritmi, le solite preoccupazioni…

I ritmi della vita dei nostri figli sono scanditi anche da queste tappe importanti : il primo giorno di asilo, la scuola elementare poi le medie, le superiori…come passa il tempo!

Sono uscita dall’incontro serena ma  con un pò di malinconia, quella dolce malinconia che viene dalla certezza che una fase della vita sta terminando per lasciare il posto a nuove esperienze.

Read Full Post »

Oggi è una giornata particolare, non c’è nulla che non porti ad essere di buon umore : c’è un bellissimo sole primaverile, l’aria è tiepida, in città c’è grande allegria e fermento per la fiera di S.Orso che inizia domani eppure…

Eppure è bastata una frase a farmi venire una grande malinconia.

Questa mattina mi sono recata in un ufficio per alcune pratiche e, presentando il documento, l’impiegata allo sportello mi dice :” che bello il suo nome, è delicato e dolce al suono, chi l’ha scelto, suo papà o sua mamma?” e io orgogliosa :” mio papà!”allora l’impiegata dice :” suo papà doveva essere una persona molto sensibile e dolce per scegliere un nome così!”

Già…il mio papà! I mmediatamente sono risalita in macchina e le lacrime hanno iniziato a scendere copiose sul mio viso; era tanto tempo che non piangevo per la mancanza di mio papà, sono passati 12 anni dalla sua morte e il suo ricordo ora è sereno, legato al grande amore che provavo per lui. Oggi invece ho avvertito un grande vuoto dentro, una grande necessità di sentirlo vicino, di saperlo felice. Chissà come sarebbe orgoglioso dei suoi 2 nipoti: mia figlia che si è laureata da poco e mio figlio che lui adorava  e che ormai è un uomo…chissà come godrebbe della loro compagnia ora che sono grandi, lui che è stato il loro più grande amico dell’infanzia! Il “nonno pazzo” come lo chiamavano perchè era una spericolato, non esitava a lanciarsi in folli discese con lo slittino in inverno oppure in estenuanti pedalate in bicicletta d’estate!

Oggi, dopo tanto tempo, ho avuto nitida l’immagine del viso di mio papà e il suonodella sua voce, quella voce profonda che spiccava nel coro della parrocchia e quegli occhi azzurri che regalavano serenità.

Mi manca tanto mio papà, avrei ancora tanto bisogno di lui anche se sono grande, sono madre e moglie però…sono anche figlia. Il rapporto con mia mamma è ottimo però l’amore per mio papà era speciale. Durante la sua lunga malattia un giorno mi disse :” io mi fido di te, con te andrei ovunque!” Ecco papà, spero di non averti mai deluso e spero che tu abbia sentito tutto l’amore che ti ho donato.

Queste stelle alpine sono  per te che amavi tanto le tue montagne e che facevi lunghe camminate sulle alte vie.

Read Full Post »