Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘nostalgia’

Nostalgia…

Sarà il tempo uggioso, sarà il periodo,sarà che ho visto in giro tanti ragazzi pronti a festeggiare la notte di  Halloween ma mi è venuta tanta nostalgia di mio figlio. Veramente ne parlavamo a cena con mio marito e mia figlia e la nonna e tutti provavamo un pò la stessa malinconia…

allora abbiamo fatto una telefonata, ci siamo parlati , lui ci ha fatto fare quattro risate con le sue avventure francesi e …ci siamo sentiti  tutti meglio.

Quando sentiamo il cucciolo così sereno e felice stiamo tutti decisamente più tranquilli.

Bene, con questo animo sereno auguro a tutti i ragazzi di trascorrere una felice notte di Halloween.

Annunci

Read Full Post »

3, 2, 1…via…la campanella del liceo, puntuale alle 13,20, suona per l’ultima volta, dall’interno dell’edificio si sente un allegro vociare, ragazzi che cantano, che si augurano buone vacanze.

La scuola è proprio finita e, anche se per mio figlio ci sarà la maturità, quel suono di campanella per me è stato la fine di un periodo, anche per il mio figlio più “piccolo” è terminato il liceo e ho avuto chiara la sensazione che, da oggi, cambierà qualcosa.

Per tanti anni ( prima con mia figlia, poi con tutti e due e infine solo con Fabri ) alla mattina abbiamo fatto la strada insieme : loro a scuola, io al mio lavoro e alle 13,20 di nuovo insieme per fare ritorno a casa e pranzare insieme. Per molti anni, mio marito ed io, abbiamo accompagnato i nostri figli nelle difficoltà dell’anno scolastico, li abbiamo sostenuti, abbiamo gioito con loro per il loro successi, li abbiamo confortati nei momenti più difficili…ecco, quel suono di campanella, che ho sentito per tanti anni, oggi mi ha fatto capire che da domani nulla sarà più uguale, si aprirà un periodo nuovo, ci saranno nuove avventure, nuovi problemi, nuove soddisfazioni ma…per una sentimentale come me un pò di nostalgia è d’obbligo!

Buone vacanze a tutti gli studenti e buona maturità a chi la dovrà affrontare!

 

Read Full Post »

Anche per quest’anno Natale è passato e, come sempre, ha lasciato dietro di sè una sottille striscia di malinconia. E’ sempre così : nei giorni che precedono il Natale mi lascio prendere da una leggera tristezza poi, passato il giorno, mi rimane un pò di malinconia, penso al prossimo Natale che verrà, cerco di immaginare se tutto sarà come quest’anno…
Il Natale l’ho passato in famiglia, serenamente, il posto a tavola che era di mio papà è da qualche anno occupato da mio figlio; il nonno ne sarebbe felice…Fabri è l’unico nipote maschio che aveva e, sebbene non l’abbia visto crescere tanto, ne era orgogliosissimo.
La Messa delle 24, come sempre, è stata molto suggestiva e sentita. La chiesa del paese era gremita, sono arrivati i pastori con la Sacra Famiglia ( il Bimbo è sempre rappresentato dall’ultimo nato in paese prima di Natale ) e gli angioletti hanno fatto la loro parte anche se annebbiati dal sonno. E’ stato molto bello cantare tutti insieme Bianco Natale e ritrovarsi all’uscita della Messa per un bicchiere di vino caldo sul sagrato della chiesa e per gli auguri; è un’occasione per ritovare persone che, vuoi per il lavoro vuoi per le distanze, si vedono una volta all’anno. Sono sicura però che tutti gli auguri, i baci e gli abbracci sono davvero sinceri e sentiti…in paese è così, ci si conosce tutti.
Ecco, questo è stato il Natale di quest’anno, non chiedo nulla di più per il prossimo se non la stessa serenità e la stessa salute.

Read Full Post »