Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘affetto’

ricordi…

oggi, durante la solita passeggiata con il mio cagnone, sono passata in una piccola macchia di ciliegi selvatici appena fioriti perchè la stagione è un pò in ritardo, il profumo di quei  piccoli fiori bianchi mi ha riportato alla mente uno sciroppo che preparava la mia nonna materna con le foglie di ciliegio selvatico…uno sciroppo dolce e profumato di cui conservo ancora il sapore nei miei ricordi.

Ricordi che mi hanno riportato alle lunghe giornate d’estate passate nella casa dei miei nonni paterni.

Era una vecchia casa colonica a tre piani e siccome vi abitavano molte coppie di nonni d’estate era affollata di nipotini; a volte eravamo in 10 o 12 e i pomeriggi trascorrevano serenamente, fra mille giochi spensierati.

Per accedere agli appartamenti della casa si passava attraverso un atrio dove si trovavano enormi scale di granito che salivano ai piani superiori…l’atrio era freschissimo e le scale  così larghe e spaziose da far sembrare noi bambine delle principesse mentre le scendevamo con veli e strascichi improvvisati!

L’alloggio dei nonni era al terzo piano, si entrava direttamente nella spaziosa cucina, che profumava sempre di caffè di orzo, da lì si entrava nella grande sala con i mobili di legno scuro profumati di cera…mi piaceva molto quella stanza perchè dalla sua porta finestra si accedeva ad un grande balcone, con il parapetto fatto di colonnine di marmo e da cui si godeva di una bellissima vista sui giardini sottostanti.

Nel cortile della casa c’era una lunga fila di fontane in cui le donne lavavano i panni che venivano poi stesi sui fili nei giardini, quei panni profumavano di sole e di sapone di marsiglia e noi bambini ci rincorrevamo in mezzo alle lenzuola stese ad asciugare…

All’ora della merenda venivamo chiamati e, a turno, le nonne ci preparavano la merenda: pane e marmellata, pane burro e zucchero, pane olio e pomodoro…e il buon succo di ciliegia mescolato con l’acqua oppure l’aranciata…

A volte le nonne preparavano un cestino e ci portavano a far merenda in un prato ,lungo un ruscello, poco lontano da casa…    l’estate passava così : dolcemente e spensieratamente…

Un semplice profumo oggi mi ha riportato alla mente tutti questi dolci ricordi che avevo conservavo nel cuore.

Annunci

Read Full Post »

Penso che le persone che godono dell’affetto di un cane e che amano il proprio cane sono molto fortunate.

E’ una sensazione bellissima sapere che il tuo cane ti ama con un affetto incondizionato, lui non chiede niente: ama i suoi padroni e basta, ha cieca fiducia in loro.

Mi capita spesso di guardare negli occhi il mio Ralph schnauzerone e lui, con lo sguardo docissimo mi dà la zampa e appoggia il suo musone sulle mie gambe. Questo è il suo modo per chiedere una carezza, un pò di attenzione…

Forse chi non ama i cani potrà sorridere a queste affermazioni però, chi ha un animo sensibile e un cagnone che gira per casa, potrà capire quello che voglio dire e saprà benissimo che straordinarie creature sono i cani.

 

ralph 037 Ecco Ralph schnauzerone.

Read Full Post »

Ieri abbiamo ricevuto la piacevole visita di una cara amica e della sua famiglia. Loro abitano a Milano e hanno una bellissima schnauzer gigante di nome Flora che ha letteralmente fatto perdere la testa al nostro gigante Ralph.

E’ stato bellissimo vedere i due cagnoni fare conoscenza. Ralph si è comportato da perfetto spasimante rompiscatole tediando continuamente la povera Flora che alla fine della giornata aveva iniziato ad accettare le “avances ” del suo corteggiatore!

Gli schnauzer sono cani dolcissimi e molto affettuosi e il nostro Ralph è un coccolone incredibile! Ieri sera si aggirava nel cortile cercando la sua Flora.

E’ stata una giornata bellissima trascorsa molto serenamente.

Read Full Post »

Oggi è una giornata particolare, non c’è nulla che non porti ad essere di buon umore : c’è un bellissimo sole primaverile, l’aria è tiepida, in città c’è grande allegria e fermento per la fiera di S.Orso che inizia domani eppure…

Eppure è bastata una frase a farmi venire una grande malinconia.

Questa mattina mi sono recata in un ufficio per alcune pratiche e, presentando il documento, l’impiegata allo sportello mi dice :” che bello il suo nome, è delicato e dolce al suono, chi l’ha scelto, suo papà o sua mamma?” e io orgogliosa :” mio papà!”allora l’impiegata dice :” suo papà doveva essere una persona molto sensibile e dolce per scegliere un nome così!”

Già…il mio papà! I mmediatamente sono risalita in macchina e le lacrime hanno iniziato a scendere copiose sul mio viso; era tanto tempo che non piangevo per la mancanza di mio papà, sono passati 12 anni dalla sua morte e il suo ricordo ora è sereno, legato al grande amore che provavo per lui. Oggi invece ho avvertito un grande vuoto dentro, una grande necessità di sentirlo vicino, di saperlo felice. Chissà come sarebbe orgoglioso dei suoi 2 nipoti: mia figlia che si è laureata da poco e mio figlio che lui adorava  e che ormai è un uomo…chissà come godrebbe della loro compagnia ora che sono grandi, lui che è stato il loro più grande amico dell’infanzia! Il “nonno pazzo” come lo chiamavano perchè era una spericolato, non esitava a lanciarsi in folli discese con lo slittino in inverno oppure in estenuanti pedalate in bicicletta d’estate!

Oggi, dopo tanto tempo, ho avuto nitida l’immagine del viso di mio papà e il suonodella sua voce, quella voce profonda che spiccava nel coro della parrocchia e quegli occhi azzurri che regalavano serenità.

Mi manca tanto mio papà, avrei ancora tanto bisogno di lui anche se sono grande, sono madre e moglie però…sono anche figlia. Il rapporto con mia mamma è ottimo però l’amore per mio papà era speciale. Durante la sua lunga malattia un giorno mi disse :” io mi fido di te, con te andrei ovunque!” Ecco papà, spero di non averti mai deluso e spero che tu abbia sentito tutto l’amore che ti ho donato.

Queste stelle alpine sono  per te che amavi tanto le tue montagne e che facevi lunghe camminate sulle alte vie.

Read Full Post »

Inaspettatamente oggi l’inverno ci ha regalato una splendida giornata primaverile. La morsa del freddo che ci attenagliava da parecchie settimane ha lasciato il posto ad uno splendido sole e a una temperatura attorno ai 16° gradi. Ne abbiamo approfittato per rimuovere i cumuli di neve depositati in cortile delle precedenti nevicate, la neve è stata messa sulle aiuole dove pian piano scioglierà nutrendo le radici delle piante in letargo.
Abbiamo approfittato della bella giornata e siamo stati fuori con il nostro mitico Ralph che ha fatto un sacco di scorribande fra il giardino e il cortile : è uno spettacolo! E’ un cagnone pieno di vitalità e forza ma è tanto tanto dolce e coccolone. Un vero gigante buono!
Ora la giornata sta terminando…speriamo che domani si replichi con un’altra giornata di sole!

Read Full Post »

Ieri è stata una bellissima giornata. Mi sono recata a Milano per il mio lavoro e ho potuto così incontrare un’amica con la quale, da oltre un anno, intrattenevo un’amicizia tramite mail. All’inizio è stata la passione per i nostri cani a farci incontrare e poi è stato facilissimo scriverci di tante altre cose e raccontarci i nostri sentimenti, le nostre emozioni anche per situazioni molto dolorose come la morte dei nostri papà.
E’ stato bello incontrarsi di persona e scoprirsi…come in realtà già sapevamo! Certo,anche scrivendo si capisce subito se si è in sintonia con una persona.
Sono molto contenta di questa amicizia perchè ho conosciuto e incontrato una persona davvero speciale!

Read Full Post »

Visto che devo prendere dimestichezza vi racconto del mio cagnone.
Si chiama Ralph ed è uno splendido schnauzer gigante nero. Ha due anni ed è arrivato nella nostra casa un freddo giorno di febbraio del 2006.
In famiglia eravamo tutti molto tristi per la recente perdita di Tommy un incrocio fra una mamma terranova e un papà schnauzer, 50 kg. di affetto, un cagnone “terraschnauzer” (come lo chiamavamo in casa ) incredibile.Lo avevamo adottato quando aveva 18 mesi ed era destinato al canile… Tommy era stato un “regalo” di Natale per due bimbi che desideravano tanto un cucciolo che una volta cresciuto però non era più tanto desiderato! Così, tramite un annuncio in un negozio per animali, Tommy arrivò a casa nostra.
Non è mai stato ingombrante malgrado la mole ed è diventato subito il miglior amico dei miei due figli che all’epoca erano due bimbi.
Purtroppo, dopo 8 anni di vita in famiglia, il 1° gennaio 2006 abbiamo dovuto aiutare Tommy ad addormentarsi a causa di una cardiopatia che lo aveva ridotto in fin di vita.
Ma torniamo a Ralph…dopo la morte di Tommy disperatamente ho cercato un cucciolo di schnauzer in tutti gli allevamenti nella zona del Piemonte ma non ce n’erano di disponibili!Un giorno però ho letto in una toelettatura per animali l’annuncio ” vendo cuccioli di schnauzer……..a Casale Monferrato….” mi sono precipitata a telefonare e dopo 40 giorni mi sono portata a casa il diavoletto Ralph.
E’ un cane allegro, affettuoso, monello, ma si è conquistato l’affetto di tutti noi in men che non si dica.Impossibile non amarlo, resistere al suo sguardo dolce…
L’amore che sanno donare i cani è qualcosa di meraviglioso : loro non chiedono, loro danno, incondizionatamente, senza riserve.

Read Full Post »