Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘tristezza’

Fine settimana passato…

Il fine settimana appena passato è stato molto felice per il ritorno a casa di mio figlio dopo un mese di assenza.

Ci siamo trovati di nuovo tutti e quattro insieme e abbiamo vissuto un sereno e tranquillo ritorno alla normalità. La casa era di nuovo “animata” dalla caotica presenza dei due ragazzi e abbiamo goduto della gioia di riaverli insieme anche solo per tre giorni.

Purtroppo il lunedì è arrivato troppo presto e io ho imparato che una mamma può sorridere con la bocca e non con il cuore!

Ho accompagnato mio figlio alla stazione e, insieme a mio marito, l’ho visto allontanarsi con il treno…sorridevo però le lacrime mi pizzicavano gli occhi. Non avrei mai pensato che vederlo ripartire ogni volta sarebbe stato così triste.

Lo so che sta bene, lo so che è sereno e sta facendo ciò che vuole e questo mi rende felice però…vedere quel treno partire non è mai facile!

Mi rendo conto che questo significa essere genitore, essere mamma e devo dire che sono molto orgogliosa dei miei figli che mi ripagano con tante soddisfazioni e tanto affetto…tutto il resto…è la vita!

Annunci

Read Full Post »

Anche per quest’anno Natale è passato e, come sempre, ha lasciato dietro di sè una sottille striscia di malinconia. E’ sempre così : nei giorni che precedono il Natale mi lascio prendere da una leggera tristezza poi, passato il giorno, mi rimane un pò di malinconia, penso al prossimo Natale che verrà, cerco di immaginare se tutto sarà come quest’anno…
Il Natale l’ho passato in famiglia, serenamente, il posto a tavola che era di mio papà è da qualche anno occupato da mio figlio; il nonno ne sarebbe felice…Fabri è l’unico nipote maschio che aveva e, sebbene non l’abbia visto crescere tanto, ne era orgogliosissimo.
La Messa delle 24, come sempre, è stata molto suggestiva e sentita. La chiesa del paese era gremita, sono arrivati i pastori con la Sacra Famiglia ( il Bimbo è sempre rappresentato dall’ultimo nato in paese prima di Natale ) e gli angioletti hanno fatto la loro parte anche se annebbiati dal sonno. E’ stato molto bello cantare tutti insieme Bianco Natale e ritrovarsi all’uscita della Messa per un bicchiere di vino caldo sul sagrato della chiesa e per gli auguri; è un’occasione per ritovare persone che, vuoi per il lavoro vuoi per le distanze, si vedono una volta all’anno. Sono sicura però che tutti gli auguri, i baci e gli abbracci sono davvero sinceri e sentiti…in paese è così, ci si conosce tutti.
Ecco, questo è stato il Natale di quest’anno, non chiedo nulla di più per il prossimo se non la stessa serenità e la stessa salute.

Read Full Post »