Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘ricordo’

ricordi…

oggi, durante la solita passeggiata con il mio cagnone, sono passata in una piccola macchia di ciliegi selvatici appena fioriti perchè la stagione è un pò in ritardo, il profumo di quei  piccoli fiori bianchi mi ha riportato alla mente uno sciroppo che preparava la mia nonna materna con le foglie di ciliegio selvatico…uno sciroppo dolce e profumato di cui conservo ancora il sapore nei miei ricordi.

Ricordi che mi hanno riportato alle lunghe giornate d’estate passate nella casa dei miei nonni paterni.

Era una vecchia casa colonica a tre piani e siccome vi abitavano molte coppie di nonni d’estate era affollata di nipotini; a volte eravamo in 10 o 12 e i pomeriggi trascorrevano serenamente, fra mille giochi spensierati.

Per accedere agli appartamenti della casa si passava attraverso un atrio dove si trovavano enormi scale di granito che salivano ai piani superiori…l’atrio era freschissimo e le scale  così larghe e spaziose da far sembrare noi bambine delle principesse mentre le scendevamo con veli e strascichi improvvisati!

L’alloggio dei nonni era al terzo piano, si entrava direttamente nella spaziosa cucina, che profumava sempre di caffè di orzo, da lì si entrava nella grande sala con i mobili di legno scuro profumati di cera…mi piaceva molto quella stanza perchè dalla sua porta finestra si accedeva ad un grande balcone, con il parapetto fatto di colonnine di marmo e da cui si godeva di una bellissima vista sui giardini sottostanti.

Nel cortile della casa c’era una lunga fila di fontane in cui le donne lavavano i panni che venivano poi stesi sui fili nei giardini, quei panni profumavano di sole e di sapone di marsiglia e noi bambini ci rincorrevamo in mezzo alle lenzuola stese ad asciugare…

All’ora della merenda venivamo chiamati e, a turno, le nonne ci preparavano la merenda: pane e marmellata, pane burro e zucchero, pane olio e pomodoro…e il buon succo di ciliegia mescolato con l’acqua oppure l’aranciata…

A volte le nonne preparavano un cestino e ci portavano a far merenda in un prato ,lungo un ruscello, poco lontano da casa…    l’estate passava così : dolcemente e spensieratamente…

Un semplice profumo oggi mi ha riportato alla mente tutti questi dolci ricordi che avevo conservavo nel cuore.

Annunci

Read Full Post »

Pensiero per un’amica

La tempesta può distruggere il tuo castello con tutti i suoi sogni e  progetti, ma la tempesta non può e mai potrà distruggere l’amore perchè esso è divino e come tale vola alto nei cieli senza fini nè limiti; nei cieli dove un giorno tutti andremo e dove nessuna tempesta potrà distruggere i nostri sogni e i nostri progetti

Questa frase la voglio dedicare alla mia amica M.,perchè oggi sarà per lei una giornata particolare.

Un abbraccio.

Read Full Post »

Un bel ricordo

Oggi sono venuti a trovarmi in ufficio i figlioli di una signora che abbiamo assistito e che, alcuni mesi fa,  è mancata. Sono venuti per ringraziare e per salutare. Quando tornano i parenti dopo un lutto è  un momento particolare perchè quasi sempre si ripercorre il periodo della malattia, le emozioni, le speranze , i dolori e la sofferenza però tutto viene affrontato con la giusta serenità e consapevolezza di aver fatto tutto ciò che era possibile.

Questi ragazzi mi hanno lasciato una lettera di ringraziamento per tutta l’équipe e un foglio con un brano di  di  R.Bach. Mi è piaciuto davvero tanto perchè mi è sembrato molto significativo per questo lo riporto qui.

” Vola libera e felice

al di là dei compleanni,

in un tempo senza fine,

nel persempre.

Di tanto in tanto noi ci incontreremo

– quando ci piacerà –

nel bel mezzo dell’unica festa

che non può mai finire “

-R.Bach-( Nessun luogo è lontano )

 

Read Full Post »

Oggi è un mese che Marisa se n’è andata. Ricordo che la giornata era limpida e calda come quella di oggi.

La voglio ricordare così, con una poesia…a lei che ha tanto amato la vita e che ha sofferto con grande dignità e coraggio

Ama finche’ non ti fa male,
e se ti fa male,
proprio per questo sara’ meglio.
Perche’ lamentarsi?
Se accetti la sofferenza
e la offri a Dio, ti dara’ gioia.
La sofferenza
e’ un grande dono di Dio:
chi l’accoglie,
chi ama con tutto il cuore,
chi offre se stesso
ne conosce il valore

( Madre Teresa di Calcutta )

Ciao Marisa.

Read Full Post »